news

News

 

tutte le novità S.I.Di.N

dopo di noi

Relazione sullo stato di attuazione della legge 112/2016

A poco più di un anno dalla sua approvazione, è stata inviata al Parlamento la prima Relazione sullo stato di attuazione della legge 112/2016 recante "Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare", cosiddetta del "Dopo di noi", che ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento specifiche tutele per le persone con gravi disabilità quando viene meno il sostegno familiare.

L'obiettivo del provvedimento è garantire la massima autonomia e indipendenza delle persone con disabilità, consentendogli per esempio di continuare a vivere - anche quando i genitori non possono più occuparsi di loro - in contesti il più possibile simili alla casa familiare o avviando processi di deistituzionalizzazione.

 

Leggi QUI la Relazione inviata alle Camere dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

OSO Ogni Sport oltre
enel Cuore Onlus
Regione Piemeonte
Regione Autonoma de Sardegna
Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli

OSO – Ogni Sport Oltre - Fondazione Vodafone Italia

Il Bando OSO – Ogni Sport Oltre vuole identificare, supportare e finanziare progetti che favoriscano un cambiamento culturale e diano un sostegno efficace alla diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità fisiche, sensoriali, intellettivo-relazionali.

Il Bando si rivolge ad organizzazioni che siano senza scopo di lucro, operino sul territorio italiano, siano costituite da almeno due anni e abbiano esperienza in attività di inclusione e diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità o che vogliano indirizzarsi verso questo obiettivo.

Scadenza: 23 gennaio 2018 alle ore 18:00

https://ognisportoltre.it/page/call4ideas#intro

 

Bando “Terre Colte” Fondazione CON IL SUD - Enel Cuore Onlus

L’obiettivo dell’iniziativa è valorizzare i terreni agricoli incolti, abbandonati o non adeguatamente utilizzati in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, per ridare linfa alla tradizione legata all’agricoltura e all’allevamento in queste regioni, attraverso l’inclusione sociale e lavorativa di persone in condizione di disagio, offrendo nuove opportunità per i giovani e favorendo l’introduzione di innovazioni tecnologiche e colturali.

Scadenza: 23 febbraio 2018 ore 13:00

https://www.enelcuore.it/it/comunicazione/news/d201711-bando-terre-colte.html

 

Bando sperimentazione di azioni innovative di welfare territoriale - Regione Piemonte

Obiettivo del presente bando è di contribuire a sviluppare un welfare di prossimità, sostenendo sperimentazioni di innovazione sociale che sappiano valorizzare le connessioni territoriali per rendere così maggiormente incisiva e stabile l'innovazione sociale prodotta.

Si forniscono- a titolo esemplificativo- alcuni esempi di azioni/servizi ammissibili:

- la valorizzazione delle pratiche dell'economia civile;

- servizi di welfare innovativi;

- sperimentazione di modelli innovativi di servizi collaborativi rivolti a cittadini con fragilità sociale;

- servizi di assistenza leggera e di accompagnamento verso l'autonomia;

- servizi di orientamento e benessere per le persone con fragilità sociale attraverso l'uso di tecnologie.

Scadenza: 20/12/2017

http://www.regione.piemonte.it/bandipiemonte/cms/finanziamenti/bando-sperimentazione-di-azioni-innovative-di-welfare-territoriale

 

AVVISO PUBBLICO Progetti di inclusione socio-lavorativa di persone con disabilità – INCLUDIS Asse Inclusione sociale PO FSE 2014-2020 - Regione Sardegna

Obiettivo del presente Avviso è quello di promuovere su tutto il territorio regionale la realizzazione di un sistema diffuso e articolato di servizi per l'accompagnamento al lavoro di persone con disabilità finalizzato al recupero delle capacità di socializzazione e, più in generale, a un reinserimento sociale partecipato. Si intende così contribuire all’incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro attraverso lo sviluppo di percorsi integrati e multidimensionali di inclusione attiva e di sostegno all’inserimento sociale e lavorativo di tali destinatari.

Beneficiari dei progetti di intervento oggetto del presente Avviso sono le Associazioni Temporanee di Scopo (di seguito ATS) costituite o costituende tra gli Enti gestori degli Ambiti PLUS della Regione Sardegna, e gli enti pubblici e/o le organizzazioni del terzo settore

È riconosciuta agli Enti gestori degli Ambiti PLUS un’ampia autonomia nella definizione dei percorsi di inclusione sociale fermo restando la presenza, nella progettazione, di due elementi essenziali: 1. gli interventi progettati dovranno essere basati su una descrizione empirica e documentata di un fabbisogno di protezione e di inclusione sociale nello specifico contesto locale di riferimento, con riguardo allo specifico target individuato come prioritario;

2. gli interventi progettati dovranno incrociare e valorizzare i percorsi istituzionalmente già attivati e/o preposti dalle varie strutture esistenti sul territorio per la tutela, l’assistenza, l’accompagnamento e l’inserimento socio lavorativo dei soggetti destinatari.

Scadenza: 16/01/2018

http://www.regione.sardegna.it/j/v/2599?s=1&v=9&c=46&c1=46&id=62576

 

Bando “Insieme, un Welfare di Comunità” - Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli

Coinvolgere la comunità per costruire insieme nuovi percorsi di welfare migliorando la vivibilità del Centro Storico di Napoli e aiutare le fasce deboli del territorio sono gli obiettivi del nuovo bando “Insieme, un Welfare di Comunità”, promosso dalla Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli, presieduta da Adriano Giannola e realizzato grazie al sostegno della Fondazione con il SUD.

La domanda di partecipazione deve riguardare uno dei 3 ambiti: - Welfare attività a favore delle persone a disagio e nello specifico di: minori, anziani, disabili, donne, persone in condizioni di povertà; - Cultura: attività rivolte a valorizzare e da migliorare la fruizione dell’enorme patrimonio culturale presente; - Imprenditoria sociale: attività di start up o di rafforzamento di imprese sociali presenti.

http://www.fondcomnapoli.it/fcn/idPage/150/lang/it

 

NUOVE SCOPERTE SULL’IPERSENSIBILITÀ AGLI STIMOLI TATTICI NELL’AUTISMO

L'ipersensibilità agli stimoli tattili - un sintomo comune nelle persone con autismo - deriva da un deficit nella capacità di adattamento agli stimoli di neuroni della corteccia somatosensoriale. La scoperta, effettuata in uno studio sul modello animale, conferma l'importanza del ruolo del sistema percettivo nell'autismo.

Approfondisci qui https://goo.gl/2pU4sJ

 

DISABILITÀ INTELLETTIVA E GLUTAMMATO

Le disabilità intellettive sono spesso causate da difetti genetici. Un recente studio dell’Istituto di neuroscienze del Cnr di Milano, ha dimostrato che negli affetti dalla mutazione del gene TM4SF2, l’azione di una particolare molecola, è in grado di migliorare l’attività cerebrale, favorendo il corretto transito cellulare del neurotrasmettitore glutammato. Il lavoro pubblicato su "Cerebral Cortex".

Approfondisci qui https://goo.gl/f5j2Nj

 

FONDAZIONE JOHNSON&JOHNSON

Fondazione Johnson & Johnson sostiene le idee progettuali di enti no profit che abbiano un impatto sociale soprattutto nelle cinque aree di riferimento: assistenza sanitaria alla comunità, salute dei bambini e delle donne, formazione nel campo della gestione sanitaria, Hiv/AIDS, Responsabilità verso la Comunità.

Approfondisci qui https://fondazionejnj.it/

 

NUOVE FRONTIERE PER GLI STATI VEGETATIVI

Un paziente di 35 anni si trova all'ospedale di Lione in stato vegetativo da 15 anni, in seguito a un trauma cranico provocato da un incidente automobilistico. A causa di disconnessioni cortico-corticali e talamo-corticali, il suo livello di coscienza e risposta agli stimoli esterni è praticamente nullo.

Un team di ricercatori e neurochirurghi decide di inserire nel suo corpo un piccolo stimolatore del nervo vago. Dopo circa un mese di stimolazione accade qualcosa di sensazionale: l’uomo comincia a rispondere a semplici ordini impossibili da eseguire prima, come seguire un oggetto con gli occhi o muovere la testa quando richiesto. Sua madre riporta un’aumentata capacità di rimanere sveglio quando il terapista gli legge un libro. L’EEG mostra un aumento dell’attività delle onde theta in aree cruciali per la percezione, i movimenti, la consapevolezza. La PET evidenzia un aumento del metabolismo corticale e sottocorticale.

Si tratta di un risultato incredibile che fa porre importanti domande sulle basi neurali della coscienza e sulla potenza della plasticità neurale e che spalanca nuovi orizzonti per il trattamento di questi pazienti.

Approfondisci qui https://goo.gl/5gtjLd

 

SCOPERTO UN NUOVO “INTERRUTTORE” DELLA NEUROPLASTICITA’

È stato scoperto un nuovo “interruttore” della neuroplasticità, cioè la capacità del cervello di modificarsi in risposta a stimoli ambientali e di autoripararsi in presenza di una lesione o danno. Lo annuncia un gruppo di ricerca internazionale, guidato dal Brain Research Institute di Zurigo, a cui hanno partecipato anche il Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi-NICO di Orbassano e il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Studi di Torino con una pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica Developmental Cell.

Il nuovo “interruttore” sarebbe costituito da un recettore specifico (HSPG) della proteina NoGo-A, già conosciuta nel contesto della regolazione della plasticità nervosa. Scoperta in origine come uno dei costituenti della mielina, la guaina che avvolge le fibre nervose facilitando la trasmissione dei segnali elettrochimici, la proteina NoGo-A nel cervello sano stabilizza la formazione di nuovi contatti nervosi, la crescita di nuovi prolungamenti e la produzione di nuovi neuroni dalle cellule staminali.

La stessa proteina, però, è un inibitore potentissimo della riparazione dei circuiti interrotti dopo un danno. Essa agisce attraverso una famiglia di recettori chiamati NgR. Tuttavia, da molto tempo risultava chiaro che la ‘coda’ di questa molecola esercitasse delle azioni specifiche non attribuibili ai NgR. La caccia a questi altri recettori sconosciuti è durata molti anni.

Il nuovo lavoro ha identificato negli zuccheri di membrana Eparan Solfato Proteoglicani recettori specifici per la ‘coda’ di NoGo-A.

Questo lavoro offre nuovi spunti per la comprensione delle basi molecolari della plasticità nervosa e dei meccanismi che possono stimolare la riparazione del cervello danneggiato.

Approfondisci qui https://goo.gl/JS5zRo

 

FINANZIAMENTO PROGETTI CHIESA VALDESE

Ogni anno La Chiesa Evangelica Valdese offre la possibilità agli organismi associativi di presentare delle

proposte progettuali per ottenere un contributo economico.

Possono essere finanziati progetti di assistenza sociale e sanitaria, interventi educativi, culturali e di integrazione, programmi di sostegno allo sviluppo e di risposta alle emergenze umanitarie, ambientali e climatiche, purché apportino benefici ad una collettività e siano privi di finalità lucrative.

Approfondisci qui https://goo.gl/WDGZ4R

 

RICHIESTA CONTRIBUTI FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TORTONA

Educazione, cultura, salute, sviluppo del territorio. Tanti gli ambiti intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona che con il suo contributo permette la riuscita di progetti importanti per la città e i paesi limitrofi, a fianco di enti privati e istituzioni pubbliche.

Nel definire le linee di operatività per il triennio, l’Organo di indirizzo ha individuato tra i cosiddetti “settori ammessi” di cui all’articolo 1, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 17 maggio 1999 n. 153 i seguenti settori “settori rilevanti” di intervento:

1. Assistenza agli anziani

2. Arte, attività e beni culturali

3. Educazione, istruzione e formazione

4. Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa

5. Sviluppo locale ed edilizia popolare.

 

Approfondisci qui https://goo.gl/RjXzQw

 

BANDO N.05/2017 SOSTEGNO ATTIVITÀ ANNUALE FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DELLA SPEZIA

 

Sono 100 mila euro le risorse stanziate dalla Fondazione con il quinto bando del 2017, a favore dell’attività annuale delle associazioni senza fine di lucro ed enti ecclesiastici/religiosi operanti sul territorio della provincia della Spezia e della Lunigiana nel settore del Welfare e Assistenza sociale.

Il bando – con scadenza il 30 novembre 2017 alle ore 13.00 – è riservato alle associazioni senza fine di lucro che nel corso dell’anno abbiano svolto attività in almeno uno dei seguenti ambiti:

- supporto alle varie forme di povertà;

- attività sportiva finalizzata allo sviluppo socio-educativo di giovani e/o persone disabili;

- attività di socializzazione rivolta agli anziani;

- interventi di protezione civile e tutela ambientale del territorio di riferimento.

 

Possono presentare una domanda di contributo anche gli enti ecclesiastici/religiosi impegnati nel supporto alle varie forme di povertà o in interventi di piccola manutenzione su immobili e/o attrezzature destinati alle attività svolte in ambito socio-educativo.

Approfondisci qui https://goo.gl/rHgKFP

 

EXTRA BANDO FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DELLA SPEZIA

 

Al di fuori delle modalità, delle tematiche specifiche e delle tempistiche previste dai bandi di erogazione, è possibile presentare una richiesta di contributo extra-bando alla Fondazione Carispezia.

I progetti presentati devono essere coerenti con gli obiettivi e le aree di intervento delineate quali:

-Contrasto alle nuove povertà in riferimento all'emergenza finanziaria, alimentare ed abitativa;

-Inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione in particolare di disabili, anziani ed immigrati;

-Supporto alle famiglie.

Importo massimo richiedibile entro il termine dell’anno € 20.000,00 (budget individuale).

Approfondisci qui https://goo.gl/cJMjKN

 

POR FSE 2014-2020 - AVVISO PUBBLICO PER LA PROMOZIONE DI TIROCINI EXTRACURRICULARI PER PERSONE CON DISABILITÀ - REGIONE LAZIO

Il presente Avviso ha l’obiettivo di favorire l’ingresso nel mercato del lavoro di persone con disabilità attraverso il finanziamento di progetti che prevedono la realizzazione dei tirocini extra-curriculari ai sensi della DGR 533/2017, avviati al di fuori delle quote d’obbligo previste dalla legge 68/1999 e s.m.i..

Possono presentare progetti per la realizzazione di tirocini extracurriculari oggetto del presente avviso i soggetti accreditati per i servizi al lavoro facenti parte dell’elenco regionale, pubblicato sul portale istituzionale della Regione Lazio.

I tirocini hanno durata di 6 mesi o 12 mesi, salvo interruzione anticipata. Durante lo svolgimento del tirocinio, il tirocinante riceve a cadenza mensile dal soggetto promotore, in anticipazione e secondo le modalità di seguito indicate, un’indennità pari ad un importo mensile di 800 € lordi interamente rimborsata al soggetto promotore dalla Regione Lazio.

Impegno di spesa complessivo di € 6.000.000,00 – L'avviso opera a sportello

Approfondisci qui https://goo.gl/9LcREa